La vita di Tyler Perry dalla povertà alla costruzione di un impero

Tyler Perry è uno scrittore, regista, produttore e attore afroamericano. È nato a New Orleans il 13 settembre 1969. È cresciuto in una famiglia con un solo genitore con sua madre che ha lavorato duramente per allevarlo. Anche il suo patrimonio netto è altrettanto ammirevole a circa $ 600 milioni. Il fatto che possieda tutti i suoi progetti significa che ha il controllo completo dei suoi costi, ricavi e profitti, il che lo ha spinto a diventare ricco. Tyler Perry possiede un grande studio ad Atlanta, che è uno dei più grandi studi della nazione, ed è il primo afroamericano a possedere un grande studio cinematografico a titolo definitivo.

Tyler Perry non è arrivato dove è oggi senza aver imparato alcune lezioni di vita, che esamineremo brevemente.

Non dubitare mai di te stesso

La prima lezione che puoi imparare da Tyler Perry è credere sempre in te stesso anche se nessun altro lo fa. Attribuisce questa convinzione al suo successo. Il primo film di Tyler Perry è stato tratto da una serie di lettere a se stesso. Era intitolato “So di essere stato cambiato” sulla base degli abusi sui minori sopravvissuti. Anche se questo ha iniziato la sua carriera, non è stato elementare prendere vita. Secondo lui, ha speso ogni centesimo che aveva per questo film e alla fine è diventato un senzatetto. Ma questo film ha lanciato la sua carriera e lo ha reso la storia di successo che è oggi. Tyler è riuscito a sfruttare il suo talento nella narrazione per fare soldi. Ma crede che il talento non sia mai abbastanza; devi credere sempre in te stesso.

Apri un conto bancario

Anche se sembra semplice, rimarrai stupito dal numero di persone che non possiedono un conto bancario. Molte persone non usufruiscono di questi servizi. Non avere un conto in banca può costarti più di quanto pensi. Tyler ha detto che quando era giovane e viveva di stipendio in stipendio, non poteva sempre arrivare in banca prima che chiudessero. Non poteva farcela perché era al college e lavorava contemporaneamente. Di conseguenza, ha dovuto pagare le tasse di incasso per incassare il suo assegno. I prezzi incassati sono ridicoli e doveva pagarli ogni mese. Le commissioni di incasso sono un sacco di soldi che avrebbero potuto essere risparmiati. Al giorno d’oggi la tecnologia ha reso i depositi mobili molto facili, quindi non c’è motivo per cui non dovresti possedere un conto bancario.

Non spendere in modo stravagante

Ha detto di non essere nato ricco e, di conseguenza, è diventato bravo a eliminare le spese inutili. Le spese inutili, se non controllate, alla fine del mese si sommano a una somma considerevole e massiccia. Una spesa inutile come un caffè al giorno può accumularsi. Disse di fare una necessaria distinzione tra desideri e bisogni. Se è un desiderio, allora devi chiederti se il prodotto ne vale la pena.

Sapere dove vanno a finire i tuoi soldi

A differenza della maggior parte delle celebrità, Tyler non crede nell’esternalizzazione delle sue attività contabili. Pensa che dovrebbe essere consapevole di dove va a finire ogni centesimo. Dice di aver ricevuto il consiglio da Oprah Winfrey, che dice sempre “firma il tuo assegno, guarda i tuoi soldi”.

Conclusione

La storia di Tyler Perry è stimolante. È cresciuto in povertà, ma non ha mai permesso che ciò gli impedisse di realizzare i suoi sogni. Anche se potresti non aver intenzione di diventare uno scrittore o regista famoso, puoi comunque imparare dal successo di Tyler.

Close Bitnami banner
Bitnami